CanicattiNotizie

"Ricettazione di oggetti preziosi", denunciata una coppia di 30enni

Anelli collane, braccialetti ed orecchini in oro, ceduti dai coniugi, venivano immediatamente comparati con quelli descritti in alcune recentissime denunce di furto in appartamento

E' stata denunciata una coppia di coniugi di Canicattì. I due, trentenni,  sono ritenuti responsabili del reato di "ricettazione di oggetti preziosi". Dopo dei i controlli amministrativi effettuati all'interno di alcuni "compro oro", che si effettuano frequentemente, gli agenti del commissariato di Canicattì, hanno focalizzato la loro attenzione investigativa su una recente transazione di una serie di oggetti in oro e pietre preziose, per un valore di acquisto compro oro di quasi mille euro ma del valore commerciale certamente molto superiore.

Anelli collane, braccialetti ed orecchini in oro, ceduti dai coniugi, venivano immediatamente comparati con quelli descritti in alcune recentissime denunce di furto in appartamento, avvenuti nel territorio canicattinese.

Dopo tempestive comparazione, anche con foto fornite molto opportunamente dalle parti offese ed allegate alle denunce, i poliziotti hanno individuato  degli oggetti quali corpo del reato di ricettazione a seguito di un furto occorso la scorsa settimana. Tutti gli oggetti in questione sono stati sequestrati per poi essere restituiti ai legittimi proprietari

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande vecchio della letteratura

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento