CanicattiNotizie

Puntano il coltello ad un coetaneo e gli portano via il telefono, denunciati

Si tratta di due giovanissimi di età compresa dai sedici ed i sedici anni

foto archivio

Sono due i giovani canicattinesi denunciati. I ragazzi di appena 15 e 16 anni sono ritenuti responsabili il primo del reato di ricettazione ed il secondo di rapina aggravata dall'uso di armi e ricettazione. Nel mese di settembre, un  quindicenne aveva denunciato che la sera precedente, nei pressi della locale stazione ferroviaria, era stato fermato da due coetanei che, con minacce e puntando un coltello, si erano fatti dare uno smartphone minacciando pesanti ritorsioni se avesse denunciato il fatto.

Il giovane – secondo quanto ricostruito dal commissariato di polizia di Canicattì - non si è piegato all'odioso ricatto e non si è fatto sopraffare dal timore ed ha invece denunciato il delitto. Tempestive indagini dei poliziotti che hanno smascherato l'identità del sedicenne rapinatore che aveva ceduto il telefonino al quindicenne, denunciato per ricettazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mafia

    "Cugino del boss Falsone e affiliato mafioso del paese", definitivo l'arresto di Middioni

  • Mafia

    Mafia, inchiesta "Montagna 2": dissequestrati beni di 54enne

  • Cronaca

    Pendolaria 2018, la linea Agrigento - Palermo si conferma da "incubo"

  • Cronaca

    Piazza Caratozzolo, dopo i "paninari" arrivano i parcheggi

I più letti della settimana

  • Incidente a Siculiana sulla statale 115, scontro tir-furgone: un morto

  • Tragedia nell’Agrigentino, 21enne travolta da un’auto: muore sul colpo

  • "Un uomo sta per lanciarsi dal viadotto": la Volante corre, sbanda e si schianta contro il muro

  • "Hanno assunto il fratello del sindaco all'Iseda", dal mormorio all'urlo sguaiato: scoppia il polverone

  • "Trovati in possesso di 4 chili di hashish", arrestati 3 giovani: c'è anche una 17enne

  • Auto si ribalta lungo la statale 115, un ventenne in gravi condizioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento