CanicattiNotizie

Prevenzione degli incendi, ordinanza del sindaco per la sicurezza

Il provvedimento per prevenire il fenomeno nei terreni incolti o abbandonati, in vista della stagione estiva

Vegetazione in fiamme (foto d'archivio)

Il Comune corre ai ripari contro il pericolo di incendi. Il sindaco Ettore Di Ventura ha emanato un'ordinanza per prevenire il fenomeno nei terreni incolti o abbandonati, in vista della stagione estiva.

"Dal 5 giugno al 15 ottobre, - si legge nell'ordinanza - in prossimità di boschi e terreni, lungo le strade comunali, provinciali e statali e lungo le sedi ferroviarie ricadenti sul territorio comunale, sarà vietato accendere fuochi di ogni genere; usare apparecchi a fiamma libera o elettrici che producano faville; fumare, gettare fiammiferi, sigari e sigarette e/o compiere ogni altra operazione che possa generare fiamma libera, con conseguente pericolo di innesco; esercitare attività pirotecnica, accendere fuochi d'artificio; parcheggiare a contatto con l'erba secca".

I proprietari o gestori di terreni non coltivati, gli amministratori di stabili con aree verdi, i responsabili di cantieri edili e stradali o di strutture turistiche, artigianali e commerciali, saranno obbligati "a rimuovere qualsiasi elemento che possa innescare e/o accrescere il pericolo di incendi". Gli interventi dovranno essere effettuati entro e non oltre il 30 giugno e mantenuti per tutto il periodo estivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Forti raffiche di vento e temporali, la Protezione civile dirama allerta "gialla"

  • Il riscatto e la rinascita, Andrea Mendola: "Non vedevo futuro adesso tutto è cambiato"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento