CanicattiNotizie

"False dichiarazioni per il gratuito patrocinio": condannato e arrestato

L'uomo, un trentenne di Canicattì, dovrà scontare otto mesi di reclusione ai domiciliari

Il Commissariato di Canicattì

Aveva fornito delle dichiarazioni reddituali inesatte al fine di godere del gratuito patrocinio spettante appunto alle persone in condizioni economiche difficili.

Per questo Salvatore Ragazzo, trentenne di Canicattì e già sorvegliato speciale, è stato condannato alla pena definitiva di 8 mesi di reclusione. Ad arrestarlo e condurlo ai domiciliari sono stati gli agenti della sezione anticrimine del Commissariato di Canicattì.

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Specchio, specchio delle mie brame

  • Il party perfetto di Ferragosto

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • Mafia e massoneria deviata, scatta un altro arresto e un obbligo di presentazione alla Pg

  • Si sente male mentre fa il bagno, tragedia in spiaggia: muore un pensionato

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Auto investe un ciclomotore e scappa: due 17enni feriti, denunciato automobilista "pirata"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento