CanicattiNotizie

Giornata di studi su Rosario Livatino "modello di vita"

Sabato 17 dicembre ore 9.30 Teatro Sociale di Canicattì si terrà un convegno sul Servo di Dio...

-2016
Il tema scelto per ricordare il giovane magistrato Rosario Livatino, per il prossimo convegno che avrà luogo sabato 17 dicembre mattina alle 9.30 presso il Teatro Sociale di Canicattì, desidera approfondire quella sigla che fu trovata scritta nell’agenda del magistrato: "StD", cioè sotto la tutela di Dio, nei confronti della quale in età medievale si affidavano i magistrati nel delicato esercizio delle proprie funzioni a favore della giustizia. Il sindaco Vincenzo Corbo ha accolto con fervore l’iniziativa di organizzare una giornata di studio che potesse aiutare a conoscere la spiritualità del giovane magistrato.

Rosario Livatino, affidandosi e mettendosi sotto la protezione di Dio, nel delicato esercizio delle proprie funzioni, in qualità di magistrato, continua anzitutto tutto quanto insegna la Sacra Scrittura. Infatti, il biblista don Calogero Milazzo, docente di Sacra Scrittura presso la Facoltà Teologica di Sicilia, focalizzerà l’attenzione della protezione divina nella Sacra Scrittura. Mentre don Vincenzo Lombino, prefetto degli studi della diocesi di Agrigento, nonché esperto in patrologia, tratterà del martirio nei Padri della Chiesa. Compito dell’avvocato Giovanni Tesè invece è vedere come la frase Sub Tutela Dei che il Servo di Dio Livatino fece sua, fu compresa in età medievale.

Il Novecento appena terminato è stato segnato da diverse figure che con la propria fede e fiduciosi in Dio hanno versato il proprio sangue fino al martirio. Enzo Di Natali, direttore della rivista di Letteratura e Teologia, Oltre il muro, presenterà lo scenario culturale in cui i martiri hanno subito il martirio per essere fedeli all’insegnamento cristiano.  Questi martiri saranno presentati dagli studenti dell’Istituto tecnico Galileo Galilei che in queste settimane sono stati guidati dai propri docenti. Questi martiri sono Edith Stein, Dietrich Bonhoeffer, padre Massimiliano Kolbe, padre Pino Pugliesi e il nostro Servo di Dio Rosario Livatino. Il sacrificio di Rosario Livatino pertanto s’innesta nella schiera dei martiri che hanno testimoniato con la propria vita la fedeltà al vangelo che è giustizia.

La giornata di studio si conclude con l’intervento del Postulatore della Causa di Beatificazione don Giuseppe Livatino, arciprete di Raffadali, nonché concittadino dello stesso Livatino. L’iniziativa che prende le mosse dalla rivista di Letteratura e Teologia, diretta da Enzo Di Natali, desidera presentare il giudice Livatino modello di vita per le nuove generazioni soprattutto in un periodo culturale spesso segnato da una assenza di valori. Soltanto la protezione in Dio consente all’uomo di vivere nella giustizia e nella libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento