CanicattiNotizie

Differenziata, riprende la consegna dei mastelli: utenti avvisati telefonicamente dalla Sea

L'attività si era fermata per mancanza di materiale: gli sportelli saranno aperti fino al 6 di aprile

(foto ARCHIVIO)

Riprenderà domani mattina, mercoledì 3 aprile, il servizio di consegna dei mastelli per la raccolta differenziata ad uso domestico a Canicattì, sospeso in attesa dell'arrivo del nuovo carico del materiale da consegnare agli utenti. Il centro di San Domenico infatti, riaprirà da domani fino a sabato prossimo 6 aprile ma i cittadini che si erano prenotati in precedenza e dovranno ricevere il kit vengono in questi giorni avvisati telefonicamente dal personale della Sea che assegna loro un codice personale da presentare al momento insieme ad un documento di identità e la tessera sanitaria in modo da non creare disservizi e ritardi.

“Invitiamo dunque i cittadini di Canicattì – spiegano dagli uffici Sea - a non recarsi al centro di San Domenico fino a quando non riceveranno le nostre convocazioni per la consegna del materiale per effettuare una corretta raccolta differenziata”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda tutte le persone che ancora non si sono prenotate per ritirare il kit, possono telefonare al numero verde 800-915585, dal lunedì al sabato dalle 9 alle 14.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento