CanicattiNotizie

Crolla immobile nel centro storico, lo stabile dovrà essere demolito

Sono ben 450 gli edifici classificati "rossi": il massimo indice di pericolosità e 650 quelli "gialli": in precarie condizioni di stabilità e che hanno, dunque, bisogno di essere costantemente monitorati

(foto ARCHIVIO)

Una parte dello stabile che, nella tarda serata di venerdì, è crollato dovrà essere demolito. Lo ha deciso la Protezione civile comunale dopo i sopralluoghi effettuati. L'amministrazione comunale ha interdetto, con un apposito provvedimento, l'immobile dove risiedevano alcune famiglie, tra cui vi sono anche dei portatori di handicap. 

Un masso si stacca da un vecchio palazzo, evacuate alcune famiglie

L'emergenza crolli, a Canicattì, non riguarda però soltanto questo immobile di via Vittorio Emanuele. Ci sono ben 450 edifici - secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia - classificati "rossi": il massimo indice di pericolosità e 650 classificati, invece, come "gialli": in precarie condizioni di stabilità e che hanno, dunque, bisogno di essere costantemente monitorati. Naturalmente, così come avviene anche in altre realtà, non sempre è semplice mettere in sicurezza gli immobili cadenti e questo perché, talvolta, è difficile riuscire a rintracciare i proprietari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Forti raffiche di vento e temporali, la Protezione civile dirama allerta "gialla"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento