CanicattiNotizie

Servizio di igiene ambientale, è guerra aperta tra Comune e ditte

Durante il Consiglio comunale aperto sul tema sono state chiesti provvedimenti contro i privati, valutando anche la risoluzione

(foto ARCHIVIO)

Il Comune di Canicattì sembra pronto a passare alla "linea dura" nei confronti delle ditte di igiene ambientale che oggi gestiscono il servizio. La posizione è stata esposta durante un Consiglio comunale aperto e straordinario, come racconta il Giornale di Sicilia in edicola oggi. "Abbiamo sbagliato nel dare troppo credito al raggruppamento temporaneo d'imprese e ad essere ragionevoli quasi accondiscendenti", son le affermazioni attribuite dal giornale al sindaco Ettore Di Ventura.

Servizi non resi, il Comune chiede 54mila euro alle ditte

Si procederà adesso con contestazioni di inadempienza contrattuale per 260 mila euro ma, dice il quotidiano palermitano, "si potrebbe arrivare.. alla rescissione unilaterale del contratto con richiesta di risarcimento danni morali e materiali e all'immagine di Canicattì". La palla adesso passa all'avvocatura comunale.

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • La ricetta dei panini di San Calò

  • Come organizzare la grigliata perfetta. Ecco cosa serve per una serata attorno alla brace

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • Si contendono la location: scoppia una maxi lite fra i "paninari" di San Leone

  • I documenti obbligatori da tenere in auto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento