CanicattiNotizie

Dopo la tentata rapina e la bottigliata in testa ad un 20enne evade dai domiciliari e fa a cazzotti: arrestato

Il cinquantaquattrenne ha aggredito e colpito con calci e pugni anche il titolare di un esercizio commerciale forse intervenuto per difendere il ragazzo

Avrebbe dovuto stare ai domiciliari. I carabinieri lo avevano arrestato, poche ore prima, per la tentata rapina ad una quarantenne canicattinese al Postamat. In realtà, stanotte, è stato arrestato - dalla polizia di Stato - per evasione. Le pattuglie del commissariato di Canicattì sono state allertate dai medici del pronto soccorso dell'ospedale "Barone Lombardo": c'era una persona ferita in mezzo alla strada. Un uomo che era visibilmente ubriaco e che aveva addosso dei chiari segni di colluttazione. Un uomo che appunto avrebbe dovuto essere da tutt'altra parte: a casa propria in stato di arresti domiciliari. 

Spacca una bottiglia di vetro in testa ad un 25enne: ecco le immagini

Il cinquantaquattrenne romeno è stato caricato sull'ambulanza e portato in ospedale. Le ferite che aveva sul corpo pare che siano state causate da qualcuno con il quale avrebbe avuto verosimilmente una lite. Valentin Birnat, dopo le necessarie cure, è stato arrestato in flagranza di reato per evasione ed è stato trattenuto nelle camere di sicurezza del commissariato di Canicattì in attesa della direttissima che dovrebbe tenersi oggi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Va in escadescenze e spacca una bottiglia in testa ad un 25enne

Dopo quanto è accaduto lo scorso venerdì, il romeno è stato denunciato, a piede libero, alla Procura per l'ipotesi di reato di lesioni personali aggravate ai danni di un giovane ventenne e del titolare di un esercizio commerciale. Venerdì, in preda ai fumi dell'alcool, senza alcun motivo, il cinquantaquattrenne ha rotto una bottiglia in testa al giovane e successivamente ha aggredito e colpito con calci e pugni l'altra persona, forse intervenuta a difesa del ragazzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento