CanicattiNotizie

Servizio idrico, le reti della Tre Sorgenti rimarranno al consorzio

A presentare ricorso al Tar contro il diniego della concessione delle strutture al gestore era stata la Girgenti Acque: il tribunale amministrativo ha rinviato ad altre corti

La facciata del palazzo del consorzio

Le reti e le sorgenti del Consorzio acquedottistico "Tre Sorgenti" rimaranno in mano all'ente, per quanto oggi "zoppicante" e in gravissime condizioni economiche.

A deciderlo è stato il Tar, il quale, ha respinto il ricorso proposto dalla Girgenti Acque (che tentava appunto di ottenere la gestione delle risorse dell'ente consortile di cui fanno parte Campobello di Licata, Canicattì, Grotte, Licata, Palma di Montechiaro, Racalmuto e Ravanusa)  senza tuttavia entrare nel merito delle questioni. Il tribunale amministrativo regionale, infatti, nell'accogliere le osservazioni fatte dal consorzio, ha confermato la competenza di un altro tribunale, ovvero quello "Superiore delle acque pubbliche". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento