CanicattiNotizie

Rischio incendi, il Comune corre ai ripari: scatta l'ordinanza

Sarà vietato accendere fuochi di ogni genere, dal 5 giugno al 15 ottobre, in prossimità di boschi e terreni, lungo le strade comunali, provinciali e statali

Foto d'archivio

Il Comune di Canicattì corre ai ripari per prevenire gli incendi di terreni incolti o abbandonati. È stata emanata un'ordinanza del sindaco che vieta di accendere fuochi di ogni genere, dal 5 giugno al 15 ottobre, in prossimità di boschi e terreni, lungo le strade comunali, provinciali e statali e lungo le sedi ferroviarie ricadenti sul territorio comunale.

Vietato, inoltre, usare apparecchi a fiamma libera o elettrici che producano faville; fumare, gettare fiammiferi, sigari e sigarette o compiere ogni altra operazione che possa generare fiamma libera, con conseguente pericolo di innesco; esercitare attività pirotecnica, accendere fuochi d'artificio; parcheggiare a contatto con l'erba secca.

Gli amministratori di stabili con annesse aree verdi, i responsabili di cantieri edili e stradali, i responsabili di strutture turistiche, artigianali e commerciali con annesse aree pertinenziali saranno obbligati a rimuovere qualsiasi elemento che possa innescare o accrescere il pericolo di incendi i proprietari, conduttori o gestore di terreni non coltivati,

Gli interventi dovranno essere effettuati entro e non oltre il 30 giugno 2018 mantenuti per tutto il periodo estivo. Le inosservanze verranno perseguite ricorrendo alla forza pubblica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento