CanicattiNotizie

Canicattì, rinviati a giudizio due ex dirigenti di banca

L'inchiesta è quella sulla gestione del credito cooperativo San Francesco. L'accusati è d'avere falsificato i bilanci per ingannare soci e risparmiatori, occultando svalutazioni e passività

Banca San Francesco (foto Google Street View)

Il giudice per l'udienza preliminare Stefano Zammuto, accogliendo la richiesta del pubblico ministero Matteo Delpini, ha deciso di rinviare a giudizio due ex dirigenti. L'inchiesta è quella sulla gestione della banca di credito cooperativo San Francesco di Canicattì. Sono stati rinviati a giudizio - in quanto accusati d'avere falsificato i bilanci per ingannare soci e risparmiatori, occultando svalutazioni e passività - Luigi Salvatore Di Franco, 62 anni, di Canicattì, ex vice presidente del Cda dell’istituto di credito, e Domenico Raneri, 63 anni, di Licata, direttore generale della banca. 

La prima udienza del processo, che si celebrerà davanti ai giudici della seconda sezione penale presieduta da Luisa Turco, è in programma il 16 novembre. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Da 10 mesi aspetta un rene, padovana glielo "regala": salva una 32enne agrigentina

  • Cronaca

    Trasporto di merci pericolose, scatta l'operazione "Alto impatto": elevate 12mila euro di multe

  • Cronaca

    Caso Cucchi, il nome del giudice Rosario Livatino usato come minaccia

  • Politica

    Forza Italia si smarca: "Per noi niente posti in Giunta, saremo opposizione costruttiva"

I più letti della settimana

  • Piogge e rischio esondazione: è allerta "arancione", la Protezione civile: "Uscite da casa solo se necessario"

  • Maltempo in città, il sindaco Firetto: "Allerta arancione, scuole chiuse"

  • Automobilisti con il piede pesante, è arrivato il nuovo telelaser: inchiodati 8 indisciplinati

  • Tombini saltati e strade allagate, torna a piovere ed è di nuovo emergenza

  • "Casa del vigile", dopo 59 anni c'è la sentenza: il proprietario dello stabile è il Comune

  • Il "giallo" della scomparsa di Gessica, iscritto nel registro degli indagati l'ex compagno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento