CanicattiNotizie

Rapina in ufficio postale, figlio del titolare malmenato: è caccia ai balordi

Uno dei collaboratori dell'ufficio ha reagito, i malviventi lo hanno colpito con un taglierino

Sono stati attimi di paura, ma anche di grande concitazione. Tre malviventi, a volto coperto ed armati di un taglierino,  hanno fatto irruzione all’interno di un ufficio postale privato. Il colpo ha fruttato 500 euro. La rapina è stata compiuta a Canicattì, in via Belgio.

A reagire, d’istinto, è stato il figlio del titolare dell’agenzia.

L’uomo, però, è stato malmenato dai malviventi. I suoi traumi sono guaribili in 10 giorni, salvo complicazioni. Sul posto si sono si sono precipitati i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Canicattì, ed i poliziotti del locale commissariato. I militari dell’Arma hanno acquisito le immagini di video sorveglianza, adesso è caccia ai balordi. Secondo quanto trapela le indagini continuano a ritmo serrato, le forze dell’ordine hanno sentito diverse persone, per riuscire a risalire all’identità dei balordi. La rapina è avvenuta in pieno giorno, intorno alle 17.

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Camilleri resta in Rianimazione, il retroscena: 20 giorni fa si era rotto il femore cadendo in casa

  • Camilleri lotta fra la vita e la morte, Racalmuto lo ha già dimenticato

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

  • "Tangenti all'Agenzia delle Entrate", direttore generale: "Ecco perchè licenziai il funzionario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento