CanicattiNotizie

Operazione di controllo dei carabinieri, otto denunce

Prosegue l’'attività finalizzata in particolare al contrasto di delitti contro la persona, il...

Operazione di controllo dei carabinieri, otto denunce
Prosegue incessante l’'attività dei carabinieri della Compagnia di Canicattì, finalizzata in particolare al contrasto di delitti contro la persona, il patrimonio e l’'amministrazione della Giustizia nonché alla prevenzione dell’'uso di alcool, droga ed altre eventuali condotte sanzionabili.

Nel corso delle attività i militari hanno deferito il 27enne racalmutese R.M., in quanto in una casa di sua proprietà, concessa in locazione ed utilizzata
a ritrovo per ragazzi, sono stati trovati uno spinello confezionato, 14 grammi di marijuana e 5 grammi di hashish. I carabinieri hanno anche denunciato M.G., canicattinese di 22 anni, perchè trovato alla guida della sua auto in stato di ebbrezza; al giovane è stata anche ritirata la patente.

Deferita alla competente Autorità Giudiziaria la casalinga pregiudicata L.L., 31enne di San Cataldo, residente a Canicattì, sottoposta agli arresti domiciliari in quanto coinvolta in precedente attività di polizia antidroga, per violazione di prescrizioni inibitorie. Denunciato alla competente Autorità Giudiziaria l'’incensurato N.C., 60enne disoccupato di Canicattì perché sorpreso alla guida della propria autovettura con contrassegno assicurativo falso.

I carabinieri hanno poi denunciato, per omessa custodia di armi, l'85enne B.R. di Sant’Angelo Muxaro, in quanto, durante un controllo delle armi dallo stesso risultate essere legalmente detenute, si riscontrava l’'ammanco di una pistola calibro 7,65 con relative cartucce. L'uomo ha dichiarato di avere smarrito il materiale durante i lavori di ristrutturazione eseguiti nella propria abitazione.

M.M., racalmutese di 19 anni è stato denunciato per guida sotto l’'influenza di sostanze stupefacenti, essendo risultato positivo all’'uso dei cannabinoidi
nel corso di analisi cliniche alle quali è stato sottoposto presso l'’ospedale di Canicattì. Allo stesso è stata ritirata la patente di guida. C.C., 37enne residente a Caltanissetta, amministratore di un'’impresa edile di Favara, è stato invece denunciato per inosservanza delle norme sulla sicurezza dei lavoratori, avendo omesso di dotare di recinzione un cantiere della sua impresa. Infine i militari hanno denunciato il bracciante agricolo A.S., 40enne di Racalmuto, per ricettazione. L'uomo, infatti, è stato trovato in possesso di un escavatore risultato oggetto di furto in provincia di Siracusa.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento