CanicattiNotizie

Mercatino del mercoledì, si valuta uno spostamento da viale Carlo Alberto

Quella location non consentirebbe il rispetto delle misure di sicurezza previste per il contenimento del Covid-19

Un momento dell'incontro

Coronavirus e crisi economica, stamattina al Comune di Canicattì è stata ricevuta una rappresentanza di ambulanti a posto fisso.

Al centro del confronto, che ha rispettato le distanze imposte dal distanziamento sociale, le modalità di gestione del mercatino del mercoledì.

"L'analisi dello stato delle cose - dice una nota del Municipio - ha portato all'assoluta certezza che l'attuale collocazione in viale Carlo Alberto non è più corrispondente alle misure sanitarie. Sono al vaglio diverse ipotesi che saranno valutate tenendo come priorità il sommo bene della salute pubblica".

A ricevere i commercianti il sindaco Ettore Di Ventura, il vice sindaco con delega alle Attività Produttive, Giangaspare Di Fazio, l'assessore alle Politiche Sociali, Antonio Giardina, l'assessore alla Polizia Municipale, Fabio Di Benedetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento