CanicattiNotizie

L'omicidio davanti al pub, Marco Vinci ucciso da coltellate al cuore

L'autopsia è stata effettuata dal medico legale Cataldo Raffino dell'università di Catania, incaricato dal sostituto procuratore, titolare del fascicolo di inchiesta, Alessandra Russo

Nel riquadro, la vittima: Marco Vinci

Il medico legale Cataldo Raffino dell'università di Catania pare abbia confermato. Marco Vinci è stato ucciso con due fendenti. Uno dei quali, pare, abbia raggiunto il cuore. L'autopsia è stata effettuata nella camera mortuaria dell'ospedale "Barone Lombardo". A conferire l'incarico al medico legale era stato il sostituto procuratore, titolare del fascicolo di inchiesta, Alessandra Russo. Il medico legale, come da prassi, depositerà la perizia entro 60 giorni.  

LEGGI ANCHE: Due i fendenti sferrati, sequestrato un coltello di circa 35 centimetri

Oggi pomeriggio, se la salma verrà dissequestrata in tempo dalla Procura, si terranno i funerali del ventiduenne ucciso a coltellate nella notte tra sabato e domenica in piazza Dante, cuore della movida canicattinese. I funerali si svolgeranno nella nuova chiesa di San Calogero in via Portella delle Ginestre. E sarà lutto cittadino, secondo quanto è stato previsto dal sindaco Ettore Di Ventura. 

“In questo tragico momento – commenta Di Ventura - ritengo che la proclamazione del lutto cittadino vuole rappresentare una forma di testimonianza del cordoglio provato. Auspico anche – conclude – che possa essere un momento di profonda riflessione sui veri valori della vita da condividere con le giovani generazioni. Come uomo, padre e capo di questa amministrazione mi sento particolarmente vicino ai familiari e al loro indescrivibile dolore”. 

Daniele Lodato, il trentaquattrenne che è in carcere dal tardo pomeriggio di domenica, in caserma, durante l'interrogatorio, si è difeso - così come ieri davanti al Gip - dicendo di essere stato "provocato e mortificato” ed ha anche aggiunto di essere stato aggredito. Sulla "provocazione" pare che non siano stati trovati riscontri tra le numerose persone sentite. Lodato è stato però visitato da un medico che gli ha refertato delle ferite. All'inchiesta sull'omicidio di Marco non è arrivato nessun aiuto, nè potrà arrivare, dal sistema di videosorveglianza che non funziona in piazza San Domenico così come in molte altre parti di Canicattì.

Venerdì, alle 20, si terrà la fiaccolata in memoria di Marco Vinci. Il raduno è previsto in piazza IV Novembre e poi il corteo si sposterà fino a piazza San Domenico dove è avvenuta la tragedia. 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Tipe da spiaggia: cosa mi metto?

I più letti della settimana

  • L'esplosione del mercato di Gela, c'è una vittima: si aggrava la posizione del commerciante di Grotte

  • "Adesca ragazzina e tenta di avere un rapporto orale", la scatola nera dell'auto per smentire la vittima

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • Uccise il giudice Livatino, Pace torna a Palma con un permesso speciale

  • "Vieni a fare le pulizie a casa mia": 29enne minacciata di morte e stuprata, arrestato

  • "Nascondevano una pistola con matricola abrasa e cartucce", arrestati zio e nipote

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento