CanicattiNotizie

"Irregolarità in deposito di medicinali", intervengono i Nas: il Comune chiude tutto

E' stata rilevata l'assenza dei titoli abilitativi allo svolgimento di questa specifica attività

(foto ARCHIVIO)

"Gravi criticità" in un deposito di farmici, intervento Nas di Palermo a Canicattì. A riportarlo è l'edizione odierna del Giornale di Sicilia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare, come riporta il quotidiano palermitano, si sarebbero registrate "gravi criticità riguardanti il corretto funzionamento del deposito ed il commercio di farmaci, non autorizzati con il decreto del dirigente superiore 1158/2017 rilendando che la normativa vigente cioè il decreto legislativo 219/2006 non prevede che possano essere autorizzati depositi all'ingrosso solo per alcune categorie di medicinali". Rilievi che avrebbero portato all'interruzione immediata delle attività di distribuzione all'ingrosso dei prodotti farmaceutici che è stata disposta dal Comune in seguito alla comunicazione del Nucleo dei carabinieri in considerazione "dell'assenza dei titoli abilitativi occorrenti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento