CanicattiNotizie

Fucili e proiettili nascosti in una grotta, maxi sequestro della polizia

I due calibro 12, uno dei quali ha la matricola illeggibile, nelle prossime ore, verranno inviati al Gabinetto della polizia Scientifica regionale. E' stata aperta - contro ignoti - un'inchiesta   

Le armi sequestrate dalla polizia di Stato

Due fucili semiautomatici, calibro 12, uno dei quali con matricola illeggibile, e due canne per fucili sono stati ritrovati in contrada Buccheri, a Canicattì, dalla polizia di Stato.

A ritrovarli, all'interno di una grotta scavata nella pietra e coperta da una folta vegetazione, sono stati i poliziotti della sezione Anticrimine del commissariato di Canicattì che, da oggi, è coordinato dal vice questore Cesare Castelli. 

Trovati e sequestrati anche alcune cartucce per fucili e pistola e altri elementi sui quali si è focalizzata l'attenzione degli investigatori. Sono naturalmente in corso gli accertamenti per stabilire la provenienza delle armi - che è naturalmente illecita - e per appurare se siano state utilizzate o meno in eventuali eventi delittuosi. 

I due fucili, nelle prossime ore, verranno inviati infatti al Gabinetto della polizia Scientifica regionale. E' stata aperta - contro ignoti - un'inchiesta.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento