CanicattiNotizie

Emergenza rifiuti, appello della Cna: "Scenario non più tollerabile"

Il presidente Giuseppe Scibetta scrive al sindaco Di Ventura: "Penalizzati i cittadini e il tessuto produttivo"

FOTO ARCHIVIO

“La sede CNA di Canicattì, spinta dal grande senso responsabilità per il ruolo che esercita nel territorio a difesa degli operatori economici, rivolge un accorato appello alle Istituzioni locali affinché si possano individuare, in tempi brevi, adeguate ed efficaci soluzioni rispetto ad una serie di emergenze che investono la città”.

A prendere posizione è il presidente Giuseppe Scibetta, il quale ha inviato una formale nota al sindaco, Ettore Di Ventura, e al presidente del consiglio comunale, Alberto Tedesco, in cui chiede un incontro urgente. “Abbiamo  voluto rappresentare – spiega Scibetta – il grave disservizio derivante dalla deficitaria gestione nella raccolta dei rifiuti. Non tutte le attività, così come non tutte le famiglie, oggi sono dotate di appositi contenitori, con la conseguenza che la spazzatura, in ordine sparso, finisce sul manto stradale a danno del decoro e mettendo anche a rischio la situazione igienico – sanitaria. Uno scenario non più tollerabile che dà un’immagine negativa della città e che penalizza i cittadini e l’intero tessuto produttivo. Non c’è poi alcuna traccia delle isole ecologiche: sia quelle urbane che quelle extraurbane. Tutto questo – evidenzia il presidente della CNA di Canicattì - a fronte di aliquote Tari che restano elevate. Non si ha infatti ancora alcun concreto riscontro in ordine all’annunciata riduzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • "Il direttore mi convocava e mi chiedeva se mio marito era sessualmente all'altezza", racconto choc in aula

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: due feriti in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento