CanicattiNotizie

Partita di calcio a Licata, trasferta vietata ai tifosi dell'Asd Canicattì

A notificare il provvedimento prefettizio, nelle ultimissime ore, sono stati i poliziotti del commissariato

(foto ARCHIVIO)

Trasferta vietata ai tifosi dell'Asd Canicattì. A notificare il provvedimento prefettizio, nelle ultimissime ore, sono stati i poliziotti del commissariato di Canicattì. Domenica, gli ultras dell'Asd Canicattì non potranno dunque andare a Licata e non potranno assistere all'incontro in calendario per il campionato di Eccellenza.

"Pugno e pedata al giocatore della squadra avversaria", Daspo per il calciatore del Licata

Il divieto di trasferta per i tifosi ospiti sembra essere la conseguenza di quanto accaduto alla fine dello scorso settembre allo stadio "Carlotta Bordonaro". Allora, subito dopo l'incontro, il questore Maurizio Auriemma firmò un Daspo per un anno a carico di un giocatore del Licata calcio. Un giocatore che si sarebbe "scaraventato contro il giocatore della squadra avversaria colpendolo volontariamente e deliberatamente dapprima con un fortissimo e violentissimo pugno al volto e, successivamente, a gioco fermo, anche con un violento calcio con il tacco sempre al volto, provocando un'ampia lacerazione sopra l'occhio verso la fronte, lasciandolo esanime a terra. Infine, al momento di lasciare il campo sportiva, inveiva e sfidava i tifosi sugli spalti che lo contestavano vivacemente, creando turbative all'ordine pubblico".

"Ha lanciato una bottiglia piena d'acqua in campo", Daspo per un tifoso 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento