CanicattiNotizie

Difende una donna e viene accoltellato, muore un ventiduenne

I carabinieri hanno subito ricostruito l'accaduto ed hanno fermato il presunto responsabile: si tratta di un trentaquattrenne

Una veduta di piazza Dante a Canicattì (foto Google Maps), nel riquadro in alto la vittima Marco Vinci, in basso il fermato Daniele Lodato

Avrebbe preso le difese di una insegnante di 38 anni che era in sua compagnia. Troppi, ed anche pesanti, gli apprezzamenti rivolti alla donna. Per evitare che la docente continuasse ad essere infastidita, il ventiduenne canicattinese si sarebbe messo in mezzo ed avrebbe, appunto, difeso, la trentottenne. Ne sarebbe nata una lite. Uno "scontro" inizialmente fatto di parole. Poco dopo, però, in piazza Dante, a Canicattì, si sarebbe consumata la tragedia: il ventiduenne Marco Vinci, bracciante agricolo, è stato accoltellato ed è morto.  Sulla vicenda indagano i carabinieri, l'inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore Alessandra Russo.

Pare che dopo il primo "scontro" verbale - verificatosi, nella tarda serata di ieri, all'interno di un pub - fra i due giovani, l'altro - colui che avrebbe rivolto i complimenti alla docente - si sia allontanato. Per una manciata di minuti. Poi, il trentaquattrenne sarebbe tornato in piazza Dante. E la lite è, dunque, tornata nuovamente ad esplodere. 

Durante questo nuovo alterco, il bracciante ventiduenne è stato colpito con delle coltellate. E' rimasto gravemente ferito. Soccorso da un'autoambulanza del 118, il giovane canicattinese è morto ancor prima di arrivare al pronto soccorso dell'ospedale "Barone Lombardo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri, immediatamente giunti in piazza Dante, hanno ricostruito l'accaduto ed hanno fermato il presunto responsabile: Daniele Lodato, 34 anni, di Canicattì. Il trentaquattrenne, al momento, è ancora in caserma. Il ventiduenne è invece all'obitorio.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento