CanicattiNotizie

Va in escandescenze e rompe una bottiglia in testa ad un 25enne: il giovane è in ospedale

I poliziotti sono riusciti immediatamente a bloccare l'autore dell'aggressione: si tratta di un cinquantenne romeno che ha agito in forte stato d'ebbrezza

Avrebbe dato una bottigliata in testa ad un venticinquenne che si trovava, assieme ad alcuni amici, nei pressi di un bar della centralissima piazza IV Novembre. Poi, avrebbe anche aggredito fisicamente il titolare di un esercizio commerciale. Scene da "Far West" quelle che si sono registrate nel pomeriggio di oggi a Canicattì. Subito, in una manciata di minuti, è intervenuta la polizia di Stato. 

Ecco le immagini dei soccorsi

Gli agenti del commissariato di Canicattì sono riusciti a bloccare il cinquantenne romeno che avrebbe agito - per motivi che ancora non risultano essere chiari - in forte stato di ebbrezza alcolica. L'uomo, questo pomeriggio, sarebbe andato in escandescenze e - per motivi, appunto, ancora in corso d'accertamento da parte della polizia - avrebbe rotto una bottiglia in testa ad un venticinquenne. 

Sia il cinquantenne romeno che il venticinquenne ferito alla testa sono finiti al pronto soccorso dell'ospedale "Barone Lombardo" di Canicattì. Il ragazzo è stato medicato e viene tenuto sotto osservazione. Indagini in corso da parte degli investigatori del locale commissariato per delineare l'accaduto. Strettissimo riserbo degli inquirenti.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • "Il direttore mi convocava e mi chiedeva se mio marito era sessualmente all'altezza", racconto choc in aula

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: due feriti in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento