CanicattiNotizie

Brucia l'auto di un lavoratore autonomo, è stato un cortocircuito?

I carabinieri e i vigili del fuoco sembrano privilegiare l'ipotesi accidentale

(foto ARCHIVIO)

Si sarebbe tratto di un incendio dovuto ad un corto circuito. E' questa l'ipotesi investigativa che viene privilegiata per il rogo che, nella notte fra sabato e domenica, ha danneggiato una Bmw posteggiata in via Capitano Ippolito a Canicattì. Sul posto, una volta acquisito l'Sos, si sono precipitati i vigili del fuoco del locale distaccamento e i carabinieri. E' accaduto tutto 17 minuti dopo la mezzanotte. In via Capitano Callea, carabinieri e pompieri sono rimasti fino alle 3,14.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'auto, a quanto pare, sarebbe di proprietà di un lavoratore autonomo che l'aveva lasciata in sosta per la notte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento