CanicattiNotizie

"Abbandono illecito di percolato", denunciato un imprenditore

Ad occuparsi del caso è stata la polizia provinciale assieme agli agenti del commissariato e ai tecnici del settore Ambiente del Libero consorzio

(foto ARCHIVIO)

Inquinamento ambientale. Il titolare di un impianto di trattamento e compostaggio della sola frazione verde e residui ligno-cellulosi e di messa in riserva di rifiuti speciali non pericolosi, è stato denunciato alla Procura di Agrigento. A formalizzare la denuncia sono stati la polizia provinciale e gli agenti del commissariato di Canicattì. Proprio loro, assieme ai tecnici del settore Ambiente del Libero consorzio, avevano fatto un sopralluogo - era lo scorso settembre - nell'impianto di contrada Cazzola. Adesso - secondo quanto viene reso noto - sono arrivati i risultati dell'Arpa.  

Il sopralluogo aveva riguardato una vasta area di proprietà della ditta dove erano presenti cumuli di materiale prodotto dall’attività di recupero dei rifiuti e materiali di altra provenienza come terre e rocce da scavo. "Dall'esame della documentazione prodotta, l'attività di riqualificazione ambientale e recupero dell’ex cava risultava conforme alle normative vigenti nonché al progetto approvato rilasciato dal Libero consorzio comunale di Agrigento - ha ricostruito la polizia provinciale - . Poi si è passati al controllo dell’impianto di compostaggio. Tutta l’area lato destro rispetto l’ingresso (piazzale di manovra) e la piattaforma materiale trattato, erano occupate  - ricostruisce sempre la polizia provinciale - dalla presenza di notevoli cumuli di sfalci di potatura. I rifiuti presenti nelle varie aree di processo, sia quelli in arrivo che quelli in maturazione, risultavano depositati in difformità a quanto previsto nella pianta di progetto. Parte delle canalette per il convogliamento delle acque dei piazzali presenti nelle aree di manovra risultavano ostruite da terriccio, per cui non permettevano il normale deflusso delle acque.
Inoltre le canalette di raccolta della piattaforma destinata alle varie fasi di processo, non riuscivano a contenere il rifiuto liquido che è risultato essere percolato per come successivamente confermato dalle analisi dell’Arpa - rendono noto dalla polizia provinciale - prodotto dai rifiuti in maturazione". 

La società è stata segnalata alla Procura per abbandono illecito di rifiuto liquido acquoso non pericoloso.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mafia

    "Cugino del boss Falsone e affiliato mafioso del paese", definitivo l'arresto di Middioni

  • Mafia

    Mafia, inchiesta "Montagna 2": dissequestrati beni di 54enne

  • Cronaca

    Pendolaria 2018, la linea Agrigento - Palermo si conferma da "incubo"

  • Cronaca

    Piazza Caratozzolo, dopo i "paninari" arrivano i parcheggi

I più letti della settimana

  • Incidente a Siculiana sulla statale 115, scontro tir-furgone: un morto

  • Tragedia nell’Agrigentino, 21enne travolta da un’auto: muore sul colpo

  • "Un uomo sta per lanciarsi dal viadotto": la Volante corre, sbanda e si schianta contro il muro

  • "Hanno assunto il fratello del sindaco all'Iseda", dal mormorio all'urlo sguaiato: scoppia il polverone

  • "Trovati in possesso di 4 chili di hashish", arrestati 3 giovani: c'è anche una 17enne

  • Auto si ribalta lungo la statale 115, un ventenne in gravi condizioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento